genova in un giorno
Genova,  Liguria,  Nord Italia

Genova in un giorno: scopri il nostro itinerario a piedi

Genova è il capoluogo della Liguria e un’importante città portuale. La sua fama storica riguarda infatti il commercio e la marineria, Genova è stata anche capitale dell’omonima Repubblica per oltre otto secoli. Una città con una grande storia e dal bel fascino. Siamo in Liguria, quella parte del nord Italia che affaccia sul Mar Ligure. Le sue coste sono meravigliose e Genova non fa eccezione. Una bella città, quando l’ho visitata per la prima volta mi è piaciuta subito, ha una personalità tutta sua che spicca. La trovo una città unica ed è anche un centro economico molto importante in Italia.

Un luogo che unisce il mare, una forte economia, la storia e anche il cibo. Infatti il cibo di questa regione è parte integrante del turismo, bisogna per forza mangiare i piatti del posto se si vuole conoscere davvero la Liguria e Genova al 100%.
Ho perso il conto delle cose mangiate con il pesto, le focacce, i dolci e dei tanti altri piatti tipici. A Genova si deve mangiare e tanto, è d’obbligo.

Tra le attrazioni principali della città c’è l’Acquario, che è uno dei più grandi e famosi d’Europa, che però non è presente in questo itinerario altrimenti non ci sarebbe stato tempo per visitare tutta la parte storica, su cui si concentra questo giro. Quindi lo anticipiamo nell’introduzione in modo che possiate decidere quando visitarlo. Visitare tutta Genova in un giorno è ovviamente impossibile ho scelto quelle che sono le tappe principali per avere una prima infarinatura della città. Se volete approfondire leggere il nostro articolo delle 20 attrazioni di Genova più belle.

piazza dei ferrari

Come arrivare

In aereo

Genova è dotato dell’Aeroporto Cristoforo Colombo. Il servizio Flybus vi porta fino alla Stazione Sestri Ponente ogni 15 minuti. Il costo è quello del biglietto ordinario urbano a 1,50 euro. Per maggiori dettagli vi lascio il sito dell’aeroporto.

In treno

Le stazioni principali della città sono Genova Principe e Genova Brignole. La Stazione di Genova Principe dista 10 minuti di cammino dalla zona turistica della città. Dalla Stazione di Genova Brignole sono 20 minuti invece.

In auto

Se venite in autostrada le strade principali sono l’A7 Serravalle Genova – Milano, A10 Fiori Genova – Ventimiglia, A12 Genova – Rosignano , A26 Voltri – Gravellona.

10 attrazioni presenti in questo itinerario

  •  Basilica della Santissima Annunziata del Vastato
  •  Palazzi dei Rolli e Strade Nuove
  • Via Giuseppe Garibaldi
  • Carruggi
  • Cattedrale di San Lorenzo
  • Chiesa del Gesù e dei Santi Ambrogio e Andrea
  • Palazzo Ducale
  • Piazza dei Ferrari
  • Porto Antico
  • Spinata Castelletto

Genova in un giorno: inizia il viaggio

Via Balbi e Piazza Triuguli di Santa Brigida

genova in un giorno

Il nostro itinerario parte da Piazza Principe. La stazione è molto carina, piccola ed affaccia su una piazza dove si trova la statua di Cristoforo Colombo. Superata la piazza inizia Via Balbi, una strada abbastanza importante della città. Percorrendola vi troverete sulla sinistra la Piazza Triuguli di Santa Brigida. Si tratta di uno scorcio che si vede dalla strada, la piazza infatti si trova all’interno, dovete fare qualche scalinata per arrivare al centro. La sua bellezza è lo stile dei palazzi colorati che incornicia i lavatoi posti al centro. Un’immagine molto caratteristica che ci fa subito apprezzare il giro.

Percorrendo la strada si passa anche per il Palazzo Reale. Se volete visitarlo il costo è di 6 euro e al suo interno potrete vedere gli appartamenti settecenteschi, con affreschi, dipinti e mobili. Il complesso monumentale fa parte dei Rolli di Genova, i famosi palazzi storici di cui parleremo più avanti.

La strada termina in una piazza su cui affaccia la Basilica della Santissima Annunziata del Vastato. Quello che caratterizza la chiesa all’esterno è il pronao con delle colonne ioniche. Al suo interno la chiesa è davvero maestosa, in stile barocco piena di affreschi e di colori dorati.

Palazzi dei Rolli e Strade Nuove

genova in un giorno
Dalla piazza basta imboccare Via Cairoli per avvicinarsi al centro storico. La via è una di quelle che si chiamano le “Strade Nuove“. Vennero costruite ad opera dell’aristocrazia genovese tra il cinquecento e il seicento ed ospitano i palazzi dei Rolli.
Passiamo per il Palazzo della Meridiana arriviamo a via Garibaldi. Siamo sulla strada più importante della città, è qui che si concentra tutta la zona storica. La strada accoglie ai lati tra i più sfarzosi ed eleganti edifici storico della città. Sono questi i palazzi del Rolli. Risalendo al periodo rinascimentale e barocco, sono stati realizzati dall’aristocrazia genovese in un periodo di grande splendore per la città. Al suo interno oggi accolgono diversi musei. Tutta la zona è patrimonio dell’UNESCO.

Caruggi

genova caruggi

Per conoscere a fondo la città di Genova bisogna assolutamente girare tra le mille traverse che caratterizzano il centro storico. Parliamo di quelle che vengono chiamate anche caruggi. Strade piccole, antiche, ricche di botteghe e negozietti che hanno tanto da raccontare. Tutta la zona è coperta da mappe che vi indicheranno in che strada siete e cosa potete visitare intorno a voi. Ma soprattutto troverete negli angoli delle strade dei QR code che potrete scansionare per accedere a dei siti che vi daranno tutte le informazioni su quello che state vedendo. Un modo veramente innovativo per aumentare la cultura e aiutare i turisti nei loro giri. L’ho trovata un’idea veramente brillante e mi sono divertita a scansionare i tanti codici trovati casualmente in giro.
Tra le tante strade percorriamo Via Orefici che porta alla piazza su cui affaccia la Chiesa di San Pietro in Banchi. La piazza è anch’essa parte della zona storica e lo respirate proprio nell’aria, io l’ho trovata veramente carina e penso che valga la pena visitarla, se riuscite ad orientarvi tra le traverse.
Tra l’altro siamo anche nella zona dove si trova “Focaccia e dintorni”, dove ci abbuffiamo di focacce e dolcetti, il tutto di una delizia unica.

Cattedrale di San Lorenzo

genova cattedrale san lorenzo

Dopo la pausa cibo prendiamo Via San Lorenzo, la strada porta il nome della Cattedrale che sorge a pochi passi. L’edificio è grande e maestoso, ti accoglie in tutta la sua imponenza. La facciata è in stile gotico, con strisce bianche e nere. Ai lati si trovano due state di leone in pieno stile ottocentesco.

A pochi passi sorgono la chiesa del Gesù e dei Santi Ambrogio e Andrea e il Palazzo Ducale, anche questi imperdibili. Il Palazzo Ducale è tra gli edifici culturali più importanti della città e accoglie mostre, eventi e convegni.

Piazza De Ferrari

Superati il Palazzo e la Chiesa, proprio dietro l’angolo si ritrova Piazza De Ferrari. Lo ammetto, mi sono innamorata subito di questa piazza. Al suo centro c’è un’imponente fontana e tutto attorno palazzi raffinati a decorare la piazza. Troverete anche la scritta Genova dove c’è sempre la fila per farsi una selfie.

Il succo del centro storico è stato visto. A questo punto ci spostiamo verso il Porto Antico, passando per il Palazzo di San Giorgio e l’Acquario. Il porto è un posto davvero rilassante dove poter passeggiare o sostare sulle panchine ammirando il mare davanti a noi.

Spianata Castelletto

spianata castelletto
Ormai è pomeriggio e la giornata sta per terminare. La nostra ultima tappa si trova un po’ più lontano rispetto a dove ci troviamo ma non è possibile evitarla. Sono 15 minuti a piedi dal porto fino a Piazza Portello, da lì c’è l’ascensore che porta a Spianata Castelletto. Per prendere l’ascensore il prezzo del biglietto è 1,60 euro a tratta. Siamo su un belvedere situato molto in alto rispetto al livello del mare, in questo modo si può ammirare tutta la città dall’alto. Per chi ha già letto qualche mio articolo sa quanto mi piaccia trovare punti alti per vedere i panorami dall’alto, in particolare quando c’è di mezzo il mare. Il posto è tranquillo, rilassante e ci si può stare fino al tramonto per ammirare il crepuscolo.

Conclusioni

Il nostro giro di un giorno a Genova finisce così. Ci sarebbe tanto altro da visitare ma non è possibile farlo in un solo giorno. Quelle che ho scelto sono tra le tappe più importanti e imperdibili a mio avviso 🙂 A Genova sorgono anche bellissimi e caratteristici borghi che affacciano sul mare, come il famosissimo Boccadesse. Può essere un’aggiunta perfetta per una seconda giornata o per itinerari più lunghi. E voi, ci siete mai stati o pensate di andarci? Vi è piaciuta? Fatemelo sapere nei commenti.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.