cosa vedere provincia salerno
Campania,  Salerno,  Sud Italia

Provincia di Salerno da vedere: i miei 10 luoghi preferiti

Nella provincia di Salerno c’è molto da vedere. Parliamo di una città costiera poco distante dal mare, famosa per le sue coste e il mare, ma non solo. Si tratta di una realtà ricca e variegata, con tantissimo da offrire. La città infatti include tra le sue bellezze realtà che comprendono anche monti, parchi, grotte, fino a reperti archeologici. Insomma, Salerno ha davvero tanto da offrire e a volte non si sa neanche da dove partire. Essendo anche io originaria della provincia di Salerno mi è capitato di girare in lungo e in largo per queste zone, ecco perché ho scelto per voi 10 posti secondo me tra i più belli e da non perdere.

I luoghi scelti sono principalmente tra la Costiera Amalfitana e il Cilento, due delle zone più ricche di luoghi da visitare a mio avviso. Per raggiungere questi siti però vi avverto che non è semplice. Il Cilento è visitabile soprattutto in auto poiché i mezzi non riescono a coprire la maggior parte delle attrazioni. La costiera amalfitana si può raggiungere in aliscafo o con gli autobus di SitaSud dal centro di Salerno.

Il mio consiglio è di partire da Salerno centro e poi da lì muovervi verso le diverse mete della provincia a seconda della disponibilità e dell’interesse. Se vuoi saperne di più invece sul centro di Salerno troverai qualche articolo nelle conclusioni.

1.Amalfi

cosa vedere provincia salerno

Partiamo dalla Costiera Amalfitana, che è forse la zona più famosa (e sì, forse anche scontata, probabilmente la conoscete già tutti). Se ne parla tantissimo ma è così bella che è impossibile lasciarla fuori. Amalfi è caratterizzata, come tutta la zona, da un ambiente naturale che si unisce alle costruzioni, si alternano ripide scogliere a piccole spiagge naturali e incontaminate.  Meta del Grand Tour, Amalfi ha sempre attirato turisti di tutto il mondo.  Il suo borgo pittoresco è chiuso fra montagna e mare. Le case sono come attaccate alla roccia. Al centro di Amalfi troverete la Cattedrale di Sant’Andrea, ovvero il Duomo, in stile arabo-normanno, è una tappa imperdibile, così come tutto il suo centro.

2.Positano

cosa vedere provincia salerno

Altra grande e famosa città della costiere amalfitana, Positano sorge poco più lontano di Amalfi, andando verso Napoli. La costa è anch’essa caratterizzata da uno stile simile a quello di Amalfi, che caratterizza un po’ tutta la costiera amalfitana. Circondata dai monti, è caratterizzata soprattutto dalla presenza delle abitazioni costruite quasi in verticale, come se si arrampicassero.  Le piccole case dai colori pastello caratterizzano la città, insieme alle viuzze strette e le terrazze a picco sul mare. Tutte queste case, addossate l’una all’altra, incorniciate dalla natura che le circonda, regalano uno scorcio unico e un panorama mozzafiato.

3.Ravello

Ravello sta più vicina al cielo di quanto non sia lontana dalla riva.
Andrè Gide, L’immortalista.

Ravello, situata a 7 chilometri da Amalfi, si trova a 365 metri di altezza dal mare, ai piedi dei monti Lattari, su un promontorio panoramico che offre viste spettacolari. Lontana dalla vita movimentata della costiera, la città attira per la cultura, il silenzio e il relax. L’interno conserva ancora un aspetto medievale, con le sue stradine strette, le ville e le chiese ricche di mosaici.
La città infatti è famosa per la Villo Rufoli, i cui giardini affacciano sul mare, regalando una vista da lasciare senza fiato. Altra villa importante è Villa Cimbrone, dove troverete la Terrazza dell’Infinito. Già dal nome potrete immaginare la veduta che avrete, una distesa infinita di cielo, mare e natura a circondarvi e lasciarvi incantati. Non adatto a chi soffre di vertigini.

4.Vietri

vietri anna

Vietri è la prima città della Costiera Amalfitana, motivo per cui è chiamata anche la Prima Perla. Caratteristica di questo paese è la presenza delle ceramiche, famose in tutto il mondo. Il centro cittadino è infatti decorato da vasi, fontane e pareti in ceramica. Inoltre lungo la strada troverete tantissime botteghe che espongono i loro lavori unici al mondo. Se volete andare al mare poi Vietri ha anche una lunga zona costiera, dove metri e metri di spiaggia vi accolgono tra lo spettacolo della costiera che vi circonda.

5. Parco del Cilento, Vallo di Diano e Alburni

Il Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni è forse una delle zone più incredibili della Campania. Questo parco nazionale di ben 181 mila ettari comprende i territori di ben 80 comuni. Non si tratta di un semplice parco ma di una vera e propria area da visitare anche per diversi giorni. All’interno troverete attrazioni diverse che passano da oasi naturali, a spiagge, a scavi archeologici. Alcuni dei siti più famosi sono gli scavi archeologici di Velia, l’area marina protetta di Castellabate, le Cascate dei Capelli di Venere, le Grotte del Calore, la Certosa di Padula, Grotte di Castelcivita, Oasi WWF nel comune di Morigerati.

6.Templi di Paestum

paestum

Il sito archeologico di Paestum è tra le attrazioni più famose del parco del Cilento, motivo per cui l’ho inserito come attrazione a parte rispetto al resto. Antica città della Magna Grecia, ci sono voluti secoli prima che venisse riscoperta. I ritrovamenti sono partiti infatti solo a partire dall’800 quando con la costruzione della SS18 Carlo Borbone tranciò in due l’antico anfiteatro. Fu così scoperta la presenza della città antica. All’interno dell’area archeologica troverete tre templi. Il primo è il tempio di Hera, il secondo è chiamato tempio di Nettuno ma in realtà non è chiaro se fosse dedicato ad Hera, Zeus o Athena, l’ultimo è quello di Athena. Molto suggestivi, vi consiglio di farci un giro anche di sera, quando sono illuminati 🙂

7.Palinuro

provincia di salerno da vedere

Frazione di Centola, Palinuro è una famosissima località balneare della provincia di Salerno e del Cilento. La bellezza sta soprattutto nel promontorio che si scontra poi con il mare, regalando dei bellissimi scorci. La presenza di spiagge dotate di mare cristallino attirano turisti da ogni parte del mondo. La presenza di piccole spiagge paradisiache si alterna a zone rocciose. C’è infatti la possibilità di fare escursioni via mare per arrivare a diverse spiagge a cui non è possibile accedere via terra. La città è visitata anche per le sue grotte naturali, infatti è adorata dai sub per la possibilità di fare bellissime immersioni. Io non ho avuto mai il coraggio di provarne una però 😛

8.Marina di Camerota

Continua il percorso sul mare del Cilento per arrivare ad un’altra bellezza naturale come poche. Marina di Camerota fa parte del comune di Camerota ed è famosa per le sue bellissime spiagge. Trovandosi anch’essa nella zona del Cilento è perfetta per partire da qui a fare escursioni per via mare o per via terra, addentrandosi nel parco del Cilento.

9.Grotte di Pertosa

Le grotte si trovano nella località di Pertosa, anch’essa zona cilentana. Sono un’attrazione tra le più suggestive e anche particolari da vedere in tutta la provincia di Salerno. Il loro percorso è così lungo che è difficile farne una mappatura, scavano all’interno dei Monti Alburni, nel sottosuolo arrivando fino ai vicino comuni di Polla e Auletta. Famosa meta turistica, sono visitate ogni anno da circa 50.000 persone. Per accedervi sarete accompagnati da una guida e dalle giuste attrezzatura. Parte delle grotte si visita in barca e avete la possibilità di scegliere tra due percorsi a seconda della durata che preferite. Vi lascio il sito dedicato per maggiori dettagli.

10.Agropoli

agropoli

La città di Agropoli è un’importante centro balneare che attira turisti da tutto il mondo ogni anno. Le sue spiagge sono spaziose, pulite e regalano dei bei panorami. Quello che però la rende diversa dalle altre città già citate, è il suo borgo medievale. Salendo verso l’interno della città infatti si trova un borgo medievale che sembra rimasto congelato nel tempo. Passerete dalla città al medioevo in un soffio. Il borgo è piccolo e caratteristico, ci sono tanti gatti a gironzolare e a farvi compagnia, fino ad arrivare al punto più interessante della città. Il Castello Angioino Aragonese che si affaccia sul mare. Si erge sul promontorio e regala una vista di tutto il porto di Agropoli. La visuale dall’alto è sempre bellissima, soprattutto al tramonto o la sera, quando ci sono tutte le luci della città ad illuminare. Un posto suggestivo e imperdibile.

Conclusioni

Il percorso nella provincia di Salerno si conclude così. Quello che questa città ha da offrire è davvero variegato e unico al mondo. Ci sarebbe anche tanto altro da dire ma non basterebbe un solo articolo per trattare cosa c’è da vedere in provincia di Salerno.
Ma anche il centro città è molto interessante, la città di Salerno è deliziosa, con il suo centro storico, le chiese e il lungomare. Inoltre è stata progetto di una riqualificazione urbana grazie alla street art. Se vuoi saperne di più ti lascio un paio di articoli dedicati: Salerno itinerario in breve: 5 cose da vedere a piedi e La street art di Salerno per Alfonso Gatto: un percorso tra arte e poesia.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.