san maurizio al monastero maggiore
Lombardia,  Milano,  Nord Italia

San Maurizio al Monastero Maggiore: scopri con noi una perla milanese

 

Definita da alcuni la “Cappella Sistina” di Milano, la Chiesa di San Maurizio al Monastero Maggiore è un gioiello di Milano poco conosciuto. Abbiamo avuto la fortuna di conoscerla grazie ad un milanese volontario del Touring che ci ha portato a scoprirla. Una chiesa all’apparenza anonima che affaccia su Corso Magenta che non avremmo mai notato se qualcuno non ci avesse indicato di visitarla. La sua particolarità si può esprimere in una sola parola: affreschi.
L’interno è completamente decorato in ogni suo angolo, non esiste uno spazio vuoto, in un’esplosione di stile rinascimentale lombardo e di scuola leonardesca. Io me ne sono innamorata e ho pensato che meritasse un articolo, può essere visitata per un giro veloce per chi è in visita a Milano anche solo per qualche giorno. Si trova in una zona centralissima, vediamo insieme come arrivarci e gli orari.  La chiesa celebra solo una messa all’anno, motivo per cui grazie ai volontari del touring la chiesa rimane aperta tutto l’anno.  Vi potrete rivolgere a loro per avere qualsiasi informazione, domanda o curiosità. Se vi interessano altri luoghi nascosti di Milano non dimenticarti di leggere il nostro articolo sulla Milano meno conosciuta.

san maurizio al monastero maggiore

 

San Maurizio al Monastero Maggiore: informazioni

Come arrivare

Dalle stazioni Centrale e Garibaldi: metropolitana verde direzione Abbiategrasso/Assago Forum, fermata Cadorna
Con la metropolitana rossa: fermate Cairoli e Cadorna
Tramite Trenord: stazione Cadorna
Altri mezzi: Tram 16 e 19

Orari e ingresso

Ingresso: gratuito
Orari: dal martedì alla domenica dalle 9:30 alle 19:30
Per i gruppi: prenotazione obbligatoria

Un po’ di storia

san maurizio al monastero maggiore

 

Nonostante il monastero esistesse già in epoca carolingia, la costruzione della Chiesa di San Maurizio al Monastero Maggiore iniziò nel 1503 ad opera degli Gian Giacomo Dolcebuono e Giovanni Antonio Amadeo. L’edificio riutilizza alcuni resti romani, si possono notare infatti nei dintorni le antiche mura romane. La chiesa ha origini paleocristiane e ospitava il più importante monastero benedettino della città.

La chiesa ospitava le monache benedettine e da questo infatti il motivo della sua architettura originale. Lo spazio è suddiviso in due parti, una prima a cui si accede semplicemente varcando l’ingresso destinata ai fedeli che si affaccia sulla strada. La seconda parte è un’ala posteriore dedicata soltanto alle monache del monastero, che non potevano superare il divisorio e accedere nell’altra ala. Per assistere alle messe infatti doveva guardarle attraverso una grata. Questa, una volta era più grande ma venne poi ristretta nel Cinquecento per ordine dell’arcivescovo Carlo Borromeo. Lo scopo di rendere ancora più rigido il regime di clausura. Le due parti della chiesa vennero aperte soltanto nell’Ottocento, quando venne soppresso il monastero.

Gli affreschi furono affidati ai leonardeschi. Si tratta di pittori lombardi allievi di Leonardo. Il più celebre fu Bernardino Luini. Sarà che sono una fan del rinascimento e degli affreschi, dei leonardeschi, ma San Maurizio al Monastero Maggiore ha per me un fascino unico, distinguendosi tra le chiese di Milano per lo stile e le decorazioni. Il monastero venne soppresso nel 1798 per decreto della Repubblica Cisalpina. Durante gli anni ebbe diversi ruoli come caserma femminile, ospedale militare e altro. Nell’Ottocento venne abbattuto il chiostro maggiore e durante la Seconda Guerra Mondiale quello minore. Il complesso divenne poi sede del Civico Museo Archeologico di Milano, ancora esistente e visitabile.

 

Attrazioni vicine

  • Largo Cairoli, Castello Sforzesco e Parco Sempione 5 minuti a piedi
  • Palazzo Imperiale di Massimiliano 2 minuti a piedi
  • Basilica di Sant’Ambrogio 7 minuti a piedi
  • Piazza degli Affari 5 minuti a piedi
  • Cordusio 7 minuti a piedi

Conclusioni

Abbiamo scoperto insieme una delle tantissime attrazioni che Milano offre, visitate San Maurizio al Monastero Maggiore ma non solo, c’è tanto altro da scoprire in questa fantastica città. Per maggiori informazioni ti consigliamo di fare un giretto nella categoria dedicata a Milano, magari per avere qualche spunto per i prossimi viaggi. Ricorda di seguirci su instagram, pinterest e tiktok  per rimanere aggiornato sui nostri viaggi e commentare insieme 🙂

 

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.