via giovanni pontai
Alla scoperta,  Lombardia,  Milano,  Nord Italia,  Street art

Street art Milano: scopri tutto quello che c’è da vedere

La street art a Milano è ricca e piena di opere molto belle da offrire. Non tutti conoscono questo lato più alternativo della città, motivo per cui abbiamo deciso di dedicargli un articolo. Quando si pensa a Milano si collega alla moda, al design, ad opere famose come il Duomo, ma non di certo ad un’opera in una traversa sui navigli dove vedrete una costellazione di musica, o animali marini che occupano l’intera facciata di un palazzo. In questo articolo gireremo tra le parti più belle da visitare della città di Milano, passando tra zone come i Navigli, passando per il Castello Sforzesco, Piazza cinque giornate, fino a quartiere Ortica e a quello di Turro, al fine di percorrere musei a cielo aperto. Scopri con noi una Milano alternativa.

Street art a Milano

I Bari, Cairoli

by C215

street art milano

Non molti sanno che proprio in centro a Milano, nel piazzale del Castello Sforzesco, c’è un opera dell’artista internazionale Christian Guémy, in arte C215. L’autore francese è famoso per il suo utilizzo dello stencil caratterizzato da colori vivaci e immagini molto delicate. Il suo tocco è unico e lo stile si riconosce subito. Infatti la prima volta che l’ho visto è stato un puro caso poiché lavoravo in zona Cairoli. L’opera riproduce il quadro “i Bari” di Caravaggio e non è l’unica opera che l’artista riproduce da Caravaggio. La street art in questo casi si unisce all’arte più classica. Ma le sue opere sono caratterizzate anche da volti di ogni tipo, anziani, bambini, coppie, animali, persone comuni vengono rappresentate in un’esplosione di colori.

Uno stile che mi pare di associare a lui è quello di Alice Pasquini, artista romana anch’essa famosissima per le sue opere. I bari è anche facilmente raggiungibile, si trova proprio all’uscita della metropolitana rossa Cairoli, oppure a 5 minuti di cammino dalla fermata della metropolitana Cadorna, dove c’è sia la linea rossa, la verde e la stazione dei treni suburbani. E poi la zona è perfetta per continuare il giro, siamo a pochi passi dal Duomo, davanti al Castello e al Parco Sempione.

 

Giardino delle culture, Piazza Cinque Giornate

by Millo

street art milano

 

Siamo in uno di quei luoghi poco conosciuti di Milano, il che li rende ancora più speciali una volta scoperti. Il giardino delle culture è più che altro un’area urbana recintata che è diventata un punto di riferimento per la riqualificazione urbana milanese. Non appena vi ritroverete nei dintorni la prima cosa che si nota sono due enormi palazzi su cui sorgono le due immagini che fanno parte dell’opera dell’artista Millo. Sfondi bianchi su cui spuntano piccoli tocchi di colore che creano un effetto di contrasto, rendendo le sue opere riconoscibili subito all’occhio. I suoi tendono a comprendere grandi spazi, motivo per cui i palazzi sono la tela perfetta per esprimere la sua personalità. L’area urbana è anche un punto di ritrovo e luogo dove vengono organizzati eventi di diverso tipo.

Vicino a Piazza Cinque Giornate, a pochi passi da Porta Venezia, e anche vicini ad un bellissimo parco chiamato Vittorio Formentano, ci sono tantissimi mezzi che si fermano in zona come il tram 9 , 19, 12 e 27, gli autobus 60 e 73.  Per maggiori dettagli c’è il mio articolo dedicato.

 

Anthropoceano – Lambrate

by Iena Cruz

street art milano

Anthropoceano è senza ombra di dubbio una delle opere che preferisco a Milano. Un’opera curata fin nel dettaglio e rappresentata dai colori che vanno dall’azzurro al rosa, racconta l’impatto dell’uomo sugli ecosistemi marini. Vuole essere un messaggio per combattere l’inquinamento. L’artista infatti ha anche utilizzato un tipo di pittura che riduce lo smog “assorbendolo”. Un’idea che unisce l’arte e l’interesse per l’ambiente, facendo sì che venga utilizzata in una maniera anche istruttiva. Siamo in zona Lambrate, dove si trova una stazione dei metri suburbani e la fermata della metropolitana verde. Come ogni zona con delle stazioni che si rispetti, la zona dei sottopassaggi è ricca di lavori che vanno dalla street art al graffitismo. Il sottopassaggio si trova in via Edoardo Bassini.

Ortica

Vari

Siamo in un quartiere fuori dal centro di Milano ma tra i più rappresentativi della street art milanese, qui infatti è nata nel 2017 Or.me che vuol dire Ortica Memoria ed è stato realizzato al fine di riqualificare il quartiere. Le opere street art che rappresentano la storia del quartiere stesso. Alla base di queste opere ci sono i cittadini del quartiere che sono diventati parti attive della città. Per arrivarci ci sono diverse linee di autobus e tram come il 39 o il 5. Il progetto è stato realizzato dall’associazione Orme e dagli Orticanoodles, famosi street artist che hanno realizzato tantissime opere nella città di Milano. Una delle quali è nel prossimo punto della lista.

Music is everything, Via Conchetta

by Orticanoodles

street art milano

Siamo in una delle traverse di via Ascanio Sforza, sul Naviglio Pavese, a pochi passi dalla stazione della metropolitana Porta Genova. L’opera è stata realizzata per inaugurare la Milano Music Week da parte degli Orticanoodles. La musica fa da protagonista, dove tutti i generi vengono rappresentati, tra galassie e strumenti musicali. Tra le opere che abbiamo preferito, anche per la particolarità dell’utilizzo di vernice fluorescente, per poter vedere le “costellazioni” anche al buio, ed è davvero una figata.
Tra l’altro, percorrendo via Conchetta noterete anche l’opera Cox 18 di Blu, un artista italiano dalla fama internazionale e famoso per le sue opere in tutta Italia, è partito da Bologna e poi ha conquistato anche tante altre città.

Wall Art, Piazza Cardinal Ferrari

by Orticanoodles

orticanoodles

Continuiamo sulla scia degli Orticanoodles, gli artisti che senza ombra di dubbio hanno decorato maggiormente la città di Milano. Poco distante dai Navigli in Piazza Cardinal Ferrari si trova un murales che si estende per 150 metri, dove gli artisti hanno raffigurato i volti più iconici e importanti della città di Milano. Alcuni esempi sono Alda Merini, Ornella Vannoni, Mariangela Melato. Il tutto accompagnato da citazioni scritte con un carattere molto delicato. Un’opera significativa e d’impatto.

Naviglio Pavese

Vari

squalo naviglio pavese

Rimaniamo in zona Naviglio Pavese per notare come siano tante le opere presenti percorrendo la strada, in particolare potrete notare opere di street art che decorano tutti i ponti che sovrastano il Naviglio. Vi consiglio di percorrerlo da via Conchetta sin dall’inizio, ve ne ritroverete tanti e molto interessanti, come lo squalo o il nome della strada Via Gola scritta nello stile cartoon. Gli artisti sono differenti e le opere con stili diversi, tutto da esplorare.

Via Magolfa

Giorgio Bartocci 

via magolfa

A poche traverse di distanza da Naviglio Pavese, proprio in una delle stradine che partono da Via Gola, si trova un’opera di Giorgio Bartocci. Famoso streert artist dal tocco unico, le sue opere si caratterizzano per lo stile astratto e una tavola di colori ben definita, che riescono a dargli un tocco facilmente riconoscibile, tra forme, movimento e astrazione. Le sue opere si trovano in diverse città italiane.

Cucimilano- Porta Romana

by Zed1

cucimilano

 

Marco Burresi, nato a Firenze, il cui nome d’arte è Zed1, è un artista di fama internazionale. Lavora nel campo della pubblicità e della grafica e con la tecnica dello spray decora le mura di tante città. Ci sono capitate diverse sue opere durante i nostri giri, come ad esempio a Roma. Lo stile delicato e i tratti delle sue forme sono riconoscibili facilmente. Quest’opera era stata realizzata durante la Design Week nel 2017. Successivamente  l’agenzia pubblicitaria che deteneva i cartelloni pubblicitari voleva cancellarla. Grazie alla mobilitazione dei cittadini però l’opera è salva ed è ancora lì (la foto risale al 2020). L’opera si trova in via Benaco a pochi passi da Porta Romana, dove si ferma la metropolitana gialla e la stazione dei tren suburbani.

Via Giovanni Pontai, Turro

Vari

street art

via giovanni pontai

Siamo in uno dei cavalcavia più decorati di Milano. Tra le fermate della metropolitana rossa Turro e Rovereto, troverete la via Giovanna Pontai interamente decorata tra opere di street art e graffitismo. Come Ortica, anche in questo caso non siamo in centro città ma in una zona più periferica ma facilmente raggiungibile.

Street art history, Colonne di San Lorenzo

Vari

colonne san lorenzo

Realizzato da diversi artisti di fama internazionale, questo muro di Via Pio IV si trova all’angolo di Corso di Porta Ticinese, di fianco alle Colonne di San Lorenzo. Siamo in centro città, a poca distanza da Via Torino, una delle strade che parte dal Duomo. Si può raggiungere facilmente con i mezzi, come il tram 2 e 3. Le opere raffigurano esempi di personaggi storico come Napoleone o Giuseppe verdi. Hanno partecipato artisti come Max Gatto, Giambattista Leoni, Luca Zammarchi e tanti altri.

Curiosità: il Zen Zero Cafè

Giorgio Bartocci

zen zero cafe

E se avete voglia di godervi la street art di Milano mentre prendete un caffè, esiste anche un bar interamente decorato al suo interno dal lavoro di Giorgio Bartocci: Il bar si trova nella zona dell’università statale, siamo in centro città, tra le fermate della metropolitana rossa San Babila e quella della gialla Missori. La zona è anche molto bella da girare, vale la pena farci un salto.

Street art Milano: conclusioni

Abbiamo visto insomma la street art a Milano, tra quartieri storico e centrali, le opere sono tantissime e in questo articolo non sono neanche state citate tutte, ma soltanto quelle che abbiamo visitato più spesso. L’arte urbana infatti decora Milano nei posti più inaspettati e poco conosciuti, il nostro consiglio è di tenere sempre gli occhi aperti quando si è in giro!

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.