torino
Nord Italia,  Piemonte

Torino a piedi in un giorno: tutto quello che si può fare

Torino è il capoluogo del Piemonte ed un importantissimo centro economico, sociale, cultura e turistico. Visitare Torino a piedi in un giorno ovviamente non permette di vedere tutto quello che la città ha da offrire, ma abbastanza da poter apprezzare una città così dinamica e ricca di attrazioni. Siamo in una delle città natali di alcuni dei simboli più importanti del Made in Italy. Esempi maggiori sono il buonissimo cioccolato gianduja, il caffè espresso (qui c’è la sede della Lavazza) e l’industria automobilistica. Ma non solo, Torino è importante centro per l’editoria, il cinema, l’industria e la moda. Insomma si parla di una città davvero ricchissima sotto ogni punto di vista. Nel nostro percorso vedremo quelle che sono le attrazioni più importanti come Piazza San Carlo, Palazzo Reale, il Museo Egizio. Il percorso è molto facile da percorrere a piedi, si parte dalla Stazione di Porta Nuova e si terminerà nella splendida Piazza Vittorio Veneto. Iniziamo allora questo giro di Torino a piedi.

Ricorda di seguirci su instagram, pinterest e tiktok  per rimanere aggiornato sui nostri viaggi e commentare insieme 🙂

Torino a piedi in un giorno

Piazza Carlo Felice e via Roma

torino
Via Roma

Iniziamo dalla Stazione di Porta Nuova, tra le stazioni principali della città. Qui di fronte si trova Piazza Carlo Felice, un punto di snodo tra il corso Vittorio Emanuele II e l’inizio di Via Roma. Inizialmente questa zona ospitava soltanto la Porta Nuova, che era un punto di accesso per entrare in quella che prima si chiamava via “Nova”, l’attuale via Roma. Fu poi nel 1822 che iniziò una prima fase di ampliamento della zona. Nel 1861 un architetto francese realizzò il disegno della piazza attuale. Da qui basta prendere via Roma per iniziare ad immergersi nel vivo di Torino. La strada infatti è una delle principali del centro storico di Torino. La via venne dedicata a Roma nel 1871, ma allora era molto barocca. Fu poi a partire dal 1931 che iniziò la fase di ristrutturazione. Oggi si presenta come la via dello shopping torinese. I portici che la affiancano sono infatti ricchi di posti eleganti, boutique e negozi di ogni genere, come anche le tipiche pasticcerie.

Piazza san Carlo e la Chiesa di San Carlo

torino a piedi
Piazza San Carlo

Continuando si via Roma si arriva ad una delle piazze più importanti della città: Piazza San Carlo. Siamo a metà strada tra Piazza Carlo Felice e la prossima tappa ovvero Piazza Castello. Il cuore del centro storico torinese, viene infatti definita “il salotto della città”. Questo anche grazie anche alla presenza dei tanti caffè frequentati da reali, nobili e scrittori. Uno dei più famosi è proprio il Caffè San Carlo. La piazza si estende in rettangolare per ben 168 metri e al suo centro sorge il monumento a Emanuele Filiberto di Savoia. Molto ampia ed elegante, da qui si può già avvertire il fascino di una città unica. Sul lato meridionale sorgono le chiese definite “gemelle”: la Chiesa di San Carlo e di Santa Caterina. Più che gemelle si può dire che si sono imitate a vicenda durante la costruzione nel tempo.

Museo Egizio e i palazzi

museo egizio
Museo Egizio

Finito di percorrere Piazza San Carlo nella sua lunghezza ci si ritrova nuovamente su Via Roma. Da qui in pochi minuti si arriva in uno dei musei più celebri della città: il Museo Egizio. Anche se si visita Torino in un giorno il Museo Egizio è assolutamente da fare. Si tratta del più antico museo, a livello mondiale, dedicato agli egizi. Ed è considerato anche quello più importante al mondo di quello del Cairo. Nei dintorni dei musei poi è possibile visitare altre attrazioni interessanti, se hai tempo c’è il Museo Nazionale del Risorgimento Italiano. C’è poi la Chiesa di San Filippo Neri e il Palazzo Carignano. Il tutto è concentratissimo nei dintorni del Museo Egizio quindi facili da trovare e visitare.

torino a piedi
Palazzo Carignano

Piazza Castello, Villa Reale e Duomo di San Giovanni

torino a piedi
Piazza Castello

Continuando il percorso su Via Roma di arriva ad un altro punto cardine della città di Torino: Piazza Castello. Da qui partono alcune delle attrazioni principali della città. Prima di tutte il Palazzo Reale con i suoi splendidi giardini. Il palazzo ospita i Musei Reali di Torino che al suo interno comprendono: armeria, biblioteca, giardini, palazzo reale, museo archeologico, galleria sabauda e palazzo chiablese. Ai lati della piazza sorge la Chiesa di San Lorenzo, in stile Barocco. Imperdibile lo splendido Palazzo Madama che sorge proprio ai lati di Piazza Castello. Si tratta di un connubio di duemila anni di storia di Torino.

palazzo madama
Palazzo Madama

Ma non finisce qui, ai lati del palazzo reale, su Via XX Settembre sorge il Duomo di San Giovanni con l’omonima piazza. Si tratta del principale luogo di culto della città e risale al XV secolo. Si tratta dell’unico edificio rinascimentale della città. Al suo interno è possibile vedere la Sacra Sindone. Siamo in uno dei punto più ricchi di storia di Torino. Alle spalle del Duomo infatti c’è la Porta Palatina con il suo parco Archeologico.

 

Mole Antonelliana

torino a piedi
Mole Antonelliana

Continuando su via XX Settembre si arriva al corso Regina Margherita che poi devia su Corso San Maurizio, da qui è possibile arrivare alla Mole Antonelliana. Siamo di fronte ad uno dei simboli di Torino e dell’Italia stessa. Il nome deriva dal fatto che fu la costruzione in muratura più alta del mondo. Con i suoi 167 metri infatti ha detenuto questo record per diverso tempo. Lo stile della mole, così unico nel suo genere, è caratterizzato da una tecnica architettonica dell’ottocento, ad opera di Alessandro Antonelli. Ad oggi al suo interno ospita il Museo del Cinema, è inoltre possibile salire sull’ascensore panoramico che ti porterà fino a 85 metri di altezza. Da lì sarà possibile godere di una vista panoramica su tutta la città di Torino.

Piazza Vittorio Veneto

piazza vittorio veneto
Piazza Vittorio Veneto
torino a piedi
Ponte Vittorio Emanuele I

Anche se il giro è stato lungo non possiamo non inserire la splendida piazza Vittorio Veneto. Situata a pochi passi dalla Mole, è una piazza davvero ampia ed elegante. Ai lati della piazza sorgono localini di ogni tipo ed è il posto perfetto per terminare la giornata a Torino. Da qui si può anche ammirare il ponte Vittorio Emanuele I che porta fino alla Chiesa San Madre di Dio. Il giro di Torino a piedi può concludersi con la vista su questa splendida piazza.

Torino a piedi gastronomica: gianduja, caffè e agnolotti

gianduja

Come abbiamo visto Torino è tantissime cose, arte, cultura, piazze, musei ed eleganza. Ma anche se si visita la città solo per un giorno è senza ombra di dubbio importante assaggiare alcune delle sue prelibatezze tipiche. Prima di tutto il cioccolato, non si può visitare Torino senza assaggiare il gianduiotto. Le cioccolaterie tipiche sono davvero tante e sarà possibile ordinare delle degustazioni di cioccolatini. Noi siamo andate alla bottega di Guido Gobino ed è stata un’esperienza meravigliosa. Magari da accompagnare ad un caffè espresso, ci troviamo pur sempre nella città della Lavazza. E non dimenticare il Bicerin: la storica bevanda tipica di Torino. Si tratta di una mescola di caffè, cioccolato e crema di latte con sciroppo, deliziosa!
Per quanto riguarda il salato invece c’è da menzionare il vitello tonnato, gli agnolotti (tipica pasta all’uovo ripiena), i tagliolini al tartufo e il brasato al barolo. Il tutto si può assaggiare a pranzo o a cena, o perché no ad entrambi.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.