Sicilia,  Sud Italia

Un giro tra Castellammare del Golfo e Scopello: scopri cosa c’è da vedere

Castellammare del Golfo fa parte della provincia di Trapani e sorge alle pendici di un complesso montuoso, dando nome anche all’omonimo golfo. Scopello è una frazione della città ed è famosa in tutto il mondo per i suoi faraglioni e il suo borgo storico. Visitare Castellammare del Golfo e la sua particolarissima Scopello è stata una parte del nostro giro alla scoperta della Sicilia. Vi porteremo insieme a scoprire quello che c’è da vedere in questa zona, tra cibo, bellezze naturali e storia. Questo viaggio è da fare assolutamente in auto per potersi spostare comodamente, trovandoci in una zona così naturale anche i mezzi di trasporto sono più limitati. Per visitare Castellammare del Golfo vi consigliamo di visitare il centro cittadino, Scopello e se avete la possibilità anche la Riserva dello Zingaro per vedere tutto quello che ha da offrire. Ricorda di seguirci su instagram, pinterest e tiktok  per rimanere aggiornato sui nostri viaggi e commentare insieme 🙂

Castellammare del Golfo: introduzione alla città

Siamo in una città che basa la sua economica principalmente sul turismo. Sotto il territorio di Castellammare del Golfo potrete godere di bellezze come i faraglioni di Scopello, splendide spiagge incontaminate lungo tutta la costa e una parte della Riserva dello Zingaro, un’oasi naturale dalla bellezza mozzafiato. La natura incontaminata della costa si alterna a scogli, calette e piccole spiagge dove potersi godere della bellezza marina. La vegetazione è molto selvaggia ed è proprio questo a renderlo un borgo marino tra i più famosi della Sicilia. Castellammare si può visitare sia nel suo centro che percorrere tutta la costa andando verso Trapani.

Viaggio tra Castellammare e Scopello: si inizia

Castellammare del Golfo: cosa vedere nel centro

Partiamo dal comune di Castellammare del Golfo, prima di incamminarci verso la costa. Prima di tutto una tappa imperdibile della città è il suo Belvedere, un punto panoramico da cui potrete avere tutta la visuale del golfo e della città dall’alto. Potrete ammirare l’immensità del mare che vi avvolge in una distesa di blu intenso. Scendete poi verso la costa raggiungendo il centro cittadino. Il centro storico di Castellammare del Golfo è una vera e propria cartolina, fatta di casette caratteristiche e del suo porto. Passeggiate sul lungomare ammirando la bellezza della città. Arrivate fino al Castello Arabo Normanno, da cui potrete ammirare tutto il panorama cittadino che vi circonda. La città è immersa nella pace ed è come entrare all’interno di una cartolina dalla bellezza storica e affascinante. Mangiate in uno dei tanti localini che affacciano sul mare, il cibo è delizioso.

castellammare del golfo

La costa e le cale

Partendo in auto dal centro cittadino si inizia il viaggio verso Scopello, la tratta però è ricca di bellezze strepitose. Tantissime calotte si susseguono tra scogli e anfratti naturali dove potrete fermarvi per fare un bagno. Alcuni esempi sono la Cala Bianca, la Cala Rossa e la spiaggia di Guidaloca. Quest’ultima è una delle più belle e più conosciute della zona. Grazie alle loro acque cristalline e alla natura che le circonda, queste spiagge diventano oasi uniche nel loro genere. Alcune sono attrezzate anche con lettini e ombrelloni da affittare, anche parcheggi nei dintorni.

scopello castellammare del golfo

Scopello: il centro storico e la tonnara

Proseguiamo il percorso arrivando fino a Scopello, qui la cittadina si può definire divisa in due parti: da un lato abbiamo la costa e dall’altro il centro storico. Rimanendo sulla costa potrete visitare la splendida Tonnara, da lì si ammirano al meglio gli splendidi faraglioni. Quest’attrazione è tra le più famose della zona e anche della Sicilia. La tonnara è stata costruita nel XIII secolo ed è stata più volte ampliata e modificata nel tempo. Ad oggi rimane una delle più antiche della Sicilia. Pagando un biglietto di ingresso di 7 euro potrete entrare all’interno della tonnara e fare un bagno di fronte ai faraglioni. Lo spettacolo sarà unico. C’è un parcheggio di fronte al costo di 7 euro.

castellammare del golfo scopello

Spostiamoci poi verso il suo borgo storico, è davvero piccolissimo ma allo stesso tempo splendido. Sembra di entrare all’interno di un quadro che vi porterà indietro nel tempo, dove il tempo e lo spazio si sono fermati. Il borgo ha origini antiche e quello che vediamo oggi risale al XVII secolo.

scopello

Una volta che siete qui fermatevi assolutamente a mangiare il famoso “pane cunzato” presso il panifico di Stabile e Anselmo. Si trova proprio nel cuore del centro storico e sarà facile da trovare. La fila la troverete già da fuori e sarà facile capirne il motivo. Questa specialità che si può definire street food è del pane imbottito con pomodorini, formaggio e acciughe. Il tutto è veramente saporito ed è impossibile da perdere una volta che visitare Scopello. Oltre al classico pane fanno lo sfincione, le panelle, arancine e altre specialità siciliane.

Se avete ancora tempo: la riserva dello zingaro

Qualora non siate ancora stanchi oppure avete più di un giorno a disposizione per visitare la zona vi consigliamo assolutamente di non perdere la Riserva dello Zingaro, l’oasi naturale che si trova tra la città di Castellammare del Golfo e di San Vito Lo Capo. Lunga circa sette chilometri, questo percorso naturale è impegnativo e ha bisogno di diverse ore, ma se siete in questa zona è una tappa imperdibile. Scopri di più al nostro articolo dedicato.

 

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *